Nell’ambito del progetto transfrontaliero “biodiversity: the importance of being different”

Il Museo Civico di Storia Naturale ha ospitato un gruppo di 60 liceali del Liceo Prešeren di Trieste, dell’Istituto Malignani di Udine e della scuola “Gimnazija Koper” di Capodistria. La visita fa parte del progetto transfrontaliero “Biodiversity: the Importance of Being Different” che ha come obiettivo esplorare il concetto di biodiversità in più ambiti (da quello linguistico-culturale a quello scientifico-ambientale) per capire la ricchezza della diversità nella vita della natura e dell’uomo.
Questo progetto è iniziato nell’anno scolastico 2012-13 e prevede sia attività svolte in classe che attività sul campo. Come lingua di lavoro viene utilizzato l’inglese sia per la comunicazione interpersonale durante gli incontri del progetto sia per la stesura degli elaborati finali.
Dopo la visita al Museo di Storia Naturale dove hanno ricercato la biodiversità nelle collezioni museali, hanno visitato la Casa Carsica e la Rocca di Monrupino per scoprire le bellezze naturalistiche, le caratteristiche architettoniche e le usanze tipiche della comunità slovena del Carso.
Gli studenti sono stati accompagnati dalle professoresse Valentina Korošec, Melita Valič, Donatella Savonito, Tanja Brstilo e Barbara Dobrila.

Comts/RF