In occasione della Barcolana 50, dal 10 Ottobre al 11 Novembre, al Museo Civico di Storia Naturale di Trieste in via dei Tominz, 4, sarà possibile visionare e comprendere, per la prima volta, il lavoro svolto dagli studiosi nell’alto Adriatico.
Un patrimonio di taccuini, disegni, campioni microscopici e bellissimi esemplari accuratamente catalogati e presentati, un allestimento di erbari e disegni algologici raccolti e preparati dai più noti botanici di fine Ottocento: Muzio Giuseppe Spirito de’ Tommasini,  Carlo de’ Marchesetti,  Giuseppe Accurti e Antonio Zaratin.

Le alghe sono state tra i primi organismi comparsi sulla terra. Vivevano nei mari primordiali e, grazie alla fotosintesi, hanno iniziato a liberare l’ossigeno nell’aria. Questo ha permesso l’evoluzione delle piante che hanno potuto così “uscire dall’acqua” e colonizzare gli habitat terresti, sviluppando poi strutture sempre più complesse con radici, fusti, foglie, vasi per veicolare acqua e linfa.
La mostra farà luce sull’evoluzione e la sistematica delle alghe, che si basa soprattutto sul colore, dato dalla quantità di pigmenti presenti, utili per la fotosintesi e si accennerà anche al loro utilizzo nell’alimentazione, nella cosmetica e nella medicina.

info:
Esposizione all’interno del percorso museale
email:    sportellonatura@comune.trieste.it
museiscienzadid@comune.trieste.it
Tel    040 6754603