Patrimonio immateriale del Carso: Antichi percorsi della religione slava arcaica

Domenica 13 maggio
Accompagnati da Boris Čok.
Ritrovo alle 10.00 a Divača, in Slovenia, nel parcheggio del laboratorio Ražem.
Numero dei partecipanti limitato a 30.
Prenotazione obbligatoria all’indirizzo boriscok.lokev@gmail.com

Boris Čok da molto tempo si occupa delle costruzioni a secco e conduce ricerche nell’ambito delle religioni slave antiche. Ha pubblicato il libro “V siju mesečine, testimonianze orali di Lovek, Prelož e dei dintorni”. È tra i membri fondatori del Partenariato per l’edilizia carsica in pietra a secco, con il quale collabora per incontri, lezioni, workshops. Ha collaborato alla realizzazione delle pubblicazioni “Manuale dell’edilizia carsica in pietra a secco” e della pubblicazione “I beni immateriali del Carso”.
L’escursione prevede la visita della grotta Risnik ed un sentiero didattico nei pressi di Divača in Slovenia. I luoghi venivano usati per riti propiziatori ai raccolti, riti di fertilità, oppure di iniziazione per i pastori. Si incontrano pietre e oggetti che rimandano ad antiche religioni e credenze dei popoli slavi, i cui significati sono stati presi da testimonianze orali dirette, ancora vive fino al 1948. Lungo il sentiero, nei pressi della dolina Ruščeva, si visitano anche cinque hiške (capanne in pietra a secco).
La visita dura circa 3 ore. Si raccomandano scarpe adeguate.
Maggiori informazioni in lngua slovena su https://mojkras.wordpress.com