Il Cambiamento Climatico è la sfida più importante che tutti noi dobbiamo fronteggiare. Per farlo occorre conoscerlo. E per questo il Museo Civico di Storia Naturale di Trieste continua ad organizzare appuntamenti speciali dedicati al clima e ai suoi mutamenti.
Lunedì 10 dicembre, alle 18, è la volta di:
“Ghiacci nascosti nelle grotte delle Alpi: un racconto sul cambiamento climatico”
Negli ambienti carsici alpini di alta quota persistono ancora massicci depositi di ghiaccio permanente che racchiudono al loro interno tantissime informazioni legate al clima, alla biologia, all’ecologia ed alle caratteristiche ecologiche del passato. Negli strati di ghiaccio sono registrate anche le variazioni climatiche delle ultime
migliaia di anni. Una memoria scientifica estremamente importante, minata oggi dal cambiamento climatico in atto che inizia a distruggere a velocità sempre più elevata questi preziosi archivi naturali. Per questo motivo è urgente fare in fretta per raccogliere più informazioni possibili, prima che tutto vada definitivamente perso. Il progetto C3 promosso dalla Commissione Grotte Boegan dell’Alpina delle Giulie e guidato dal CNR coinvolge numerosi centri di ricerca europei per questo fine comune.
Durante la serata sarà inoltre presentato il documentario realizzato sulle Alpi Giulie, che illustra il primo ritrovamento al mondo della straordinaria “Calcite Criogenica Grossolana”.

Con la partecipazione di:
Renato R. Colucci, CNR-ISMAR
Riccardo Corazzi, SAG-CGEB
Pietro Gutgesell, UniTS
Andrea Securo, UniTS

Presenta: Nicola Bressi, MuSt-TS

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.