Le collezioni costituiscono il patrimonio sulla quale ruotano tutte le attività di un Museo, siano queste di studio esposizione o divulgazione, e quelle del Museo Civico di Storia Naturale di Trieste possono essere considerate tra le più importanti d’Italia.
Queste possono essere suddivise in due grossi gruppi che hanno scopi e funzioni diverse e la loro preparazione e conservazione seguono due criteri ben distinti, le prime sono le collezione da ostensione, mentre le altre quelle da studio. Se per le prime la funzione principale è quella dell’esposizione e della divulgazione scientifica, il secondo gruppo è quello che richiede più attenzione, anche se meno visibilità, infatti le collezioni da studio rappresentano l’archivio scientifico di un Museo e viene messo a disposizione di studiosi e ricercatori.

Le collezioni del Museo sono rappresentate da importanti reperti Antropologici – di BotanicaCecidologiaPaleontologiaMineralogiaPreparati anatomiciProtistiZoologia (entomologia, anfibi e rettili, mammiferi terrestri, e ornitologia) – Biologia marina (squali e pesci, cetacei, spugne e coralli, conchiglie, molluschie crostacei)

La ricerca è un’altra attività che vede impegnato il personale tecnico culturale del Museo, attraverso campagne di raccolta collaborazione con l’Università degli studi di Trieste, ed in quest’ultimo anno con il Servizio LLPP per la stesura del PRCG, e per lo studio di un infestazione di termiti in uno stabile del centro cittadino.

Collezioni Botaniche

Collezione di Paleontologia

Collezione di Mineralogia