E’ tornato l’autunno e anche quest’anno il Civico Museo di Storia Naturale organizza la tradizionale Mostra micologica del Carso. La rassegna dedicata ai funghi, giunta alla 44° edizione, viene realizzata con l’essenziale e fattivo contributo dell’Associazione micologica “Bresadola” Gruppo di Trieste, operante sul territorio nell’ambito della promozione e divulgazione nei settori della micologia, della botanica e dell’ecologia. Grazie alla presenza dei loro esperti il pubblico potrà avere informazioni dettagliate sui funghi freschi, le loro caratteristiche e, per i raccoglitori occasionali, aggiornamenti sui pericoli connessi ad una raccolta non in regola con la normativa Regionale vigente.
Come da tradizione ad accompagnare la rassegna ci saranno diverse iniziative collaterali, fra cui una serie di conferenze sui temi micologici e ambientali utili a comprendere l’ambiente in cui crescono i funghi, le loro differenze ed usi comuni, nonché un servizio di visite guidate riservate agli alunni delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria.
Novità di quest’anno una sezione dedicata alle importanti collezioni micologiche del Museo curata da Fulvio Tomsich Caruso responsabile delle raccolte botaniche ed Erbari dell’Istituto.

INFO
Sala mostre temporanee del Museo Civico di Storia Naturale di Trieste in via dei Tominz 4,
Inaugurazione sabato 28 settembre alle 18.00
Mostra dal 29 settembre  al 7 ottobre 2019
orario 10:00 – 17:00, martedì, giorno di chiusura, apertura straordinaria dalle 10.00 alle 13.00.

Calendario delle conferenze organizzate presso la Sala incontri del Museo a partire dalle ore 17.00
lunedì 30 settembre – Arbusti del carso  -  relatore P. Tomat
mercoledi 2 ottobre – Curiosità micologiche  -  relatore G. Grassi
giovedi 3 ottobre – Boleti gruppo luridus  -  relatore B. Basezzi
venerdi 4 ottobre – Funghi della regione Friuli Venezia Giulia  -  relatore M. Tassini

Per la prenotazione delle visite guidate per la scuole è necessario contattare un esperto dell’Associazione Bresadola ai seguenti numeri 040/821829 e 340/5559885

La visita alla mostra e la partecipazione a tutte le attività sono gratuite